CASTENASO (Bo)– Il Bologna United, nella più crudele legge dello sport, mantiene l’imbattibilità casalinga a spese di un coraggioso Cologne che cede, solamente nel finale, sul punteggio di 33-31. Una vittoria colta al termine di una vera e propria battaglia sportiva nella quale le due squadre, lottando nella massima correttezza e giocando una pallamano spettacolare, vanno a dipingere un manifesto per l’intero movimento italiano. Coach Beppe Tedesco, che deve fare a meno di sei pedine fondamentali del calibro di Tomislav Bosnjak, Gianmaria Racalbuto, Michele Rossi, Lorenzo Pedretti, Giulio Nardo e Filippo Pasini, lancia uno “starting seven” formato da Ayman Al Hayek fra i pali, Simone Gherardi, Giacomo Savini ed il grande ex Stefano Bonassi sugli esterni, Matteo Tedesco e Kevin De Notariis sulle ali e capitan Sebastiano Garau a completare il tutto nell’inedita posizione di pivot.

L’inizio di gara è bello ed equilibrato contraddistinto dall’inizio delle schermaglie fra Simone Gherardi ed i terzini lombardi Soldi e Riello. La gara prosegue sul binario dell’estrema parità con nessuna delle due compagini capace di prendere il largo con continui agganci e controsorpassi. Coach Beppe Tedesco prosegue nell’opera di allargamento della rosa facendo esordire in Serie A anche l’ala destra Nicolò Barattini, che va vicinissimo al gol in due occasioni. La gara cambia con l’ingresso del giovane pivot Giacomo Santolero: la difesa diventa ermetica e Bologna tenta la fuga sul 16-14. Cologne, guidata da un pubblico accorso in massa a Castenaso, non permette l’allungo alla capolista e, grazie ad un contro break di 0-2, chiude il primo tempo impattando sul 16-16.

Nella ripresa, con Cologne obbligata a fare almeno un punto per poter staccare il “pass” per la seconda piazza, ci si attende il tentativo di “fuga” dei lombardi ed invece la capolista, nonostante le rotazioni ridotte (Argentin in panchina praticamente solo ad onor di firma), sfodera una prestazione maestosa. Santolero, Gherardi e Savini prendono la squadra per mano e la guidano sino al 23-20 che costringe coach Kokuca al time out. Soldi e Riello tentano disperatamente di ridurre il divario costringendo coach Tedesco al “contro time out” sul 26-26. La gara è al cardiopalma: De Notariis, Gherardi e Garau segnano ma Cologne non molla la presa. Sono due reti del neo entrato Mula e le altrettante parate di Alessandro Leban a sfinire definitivamente gli ospiti che si arrendono sul 33-31 che chiude la contesa. Palma del migliore in campo per Simone Gherardi che fissa il suo record di reti in Serie A, scagliando ben 12 palloni alle spalle dell’estremo difensore ospite Sirani.

Alla sirena scoppia la festa in casa Bologna che chiudendo al meglio la regular season con il proprio palazzetto inviolato, rispondendo in maniera chiara e perentoria alle fastidiose e sibilline voci su un “possibile” biscotto da consumare con il Cologne. Per i ragazzi di “Pippo” Kokuca invece, nonostante una prestazione maiuscola, il verdetto è quanto mai amaro: al Cingoli infatti basta un pari casalingo contro il Teramo per scavalcare, grazie alla classifica avulsa, i lombardi staccando i pass per le qualificazioni alle Final Eight di Coppa Italia, per i play off scudetto e per un posto nella prossima Serie A a Girone unico.

Completato infine il quadro delle magnifiche otto che si contenderanno la Coppa Italia: alle già qualificate Bolzano, Bologna, Conversano, Fasano e Pressano si aggiungono il Cingoli, il Trieste (che batte il Merano ed approfitta dell’ennesimo capitombolo del Bressanone) e l’Albatro che, grazie ad un clamoroso intreccio di risultati favorevoli, ringrazia Bologna e si aggrega in extremis dopo aver piegato al “Pala Lo Bello” il Noci. Oggi alle ore 15 il sorteggio per definire gli accoppiamenti dei quarti di finale che prenderanno il via Venerdi 16 alle ore 14.

TABELLINO

Bologna United – Metelli Cologne 33-31 (p.t. 16-16)
Bologna United
: Leban, Bonassi 2, Garau 3, Argentin, Toschi, Savini 4, Mula 1, Tedesco 3, De Notariis 5, Barattini,El Hayek, Cimatti, Gherardi 12, Santolero 3. All: Giuseppe Tedesco
Metelli Cologne: Mercandelli 2, Foglia, Metelli, Pedercini, Manenti, Barbariga 2, Piantoni 4, Sirani, Battel, Soldi 8, Magri, Lancini, Riello 9, Mazza 6. All: Filiberto Kokuca
Arbitri: Rosca – Merisi

ALTRI RISULTATI

Cingoli vs Teramo 21-21 (10-9)

Modena vs Tavarnelle 22-23 (9-11)

Romagna vs Oriago Padova 23-28 (8-13)

RIPOSA: Carpi

CLASSIFICA

Bologna 26 (Qualificato al Girone Unico, ai play off scudetto ed alle Final di Coppa Italia come testa di serie)

Cingoli 19 (Qualificato al Girone Unico, ai play off scudetto ed alle Final di Coppa Italia)

Oriago Padova 19

Cologne 19

Teramo 19

Tavarnelle 16

Carpi 11

Modena 9

Romagna 7