Non riesce il miracolo alla Nazionale Under 19 di coach Beppe Tedesco, ma poco ci manca. La fatica, le assenze e la stanchezza non cancellano, nonostante lo stop in finale, la splendida parentesi alla “Tiby Cup“, conclusa con un ottimo secondo posto.

Avvio coraggioso degli “azzurrini” che nonostante un avvio che vede i magiari volare sul 2-9, stringono i denti e ricuciono, con grandi difese, sino al 15-14 che chiude la prima frazione di gioco. Nella ripresa la gara diventa accesa e sempre in bilico: dopo una vorticosa serie di accelerazioni e controsorpassi, sul punteggio di 22-22, la lucidità cala e i tanti errori errori in attacco, facilitano la fuga dell’Ungheria che chiude sul 31-25, aggiudicandosi la manifestazione.

Grande la soddisfazione e la percezione di un gruppo in costante crescita con ben tre giocatori azzurri (Colleluori, Mengon e Prantner) inseriti nei top 7 dell’evento.

TABELLINO FINALE “TIBY CUP”

Ungheria vs Italia 31-25 (15-14)

Ungheria: Nagy, Toth 1, Holdosi 4, Czako, Vetesi, Bognar 6, Tovizi 1, B. Balint 3, S. Balint 5, Merkovski, Pap 3, Dely, Gyory, Vajda 2, Kohegy 3, Gal, Gellert 3, Hatar. All. Kappati

Italia: Rivi, Colleluori, Prantner 2, M. Mengon 6, Nardin 2, Possamai 1, Pasini, Sciorsci 1, Albanini, Hrovatin, Martini 2, Barcella, Pugliese, Kasa 3, Bortoli 8. All. Tedesco